Vai al contenuto

I cittadini e gli esercenti che vivono e operano in quella splendida parte della nostra città da sempre conosciuta come “Quartiere Giardino”, caratterizzata dalla rassicurante e imponente presenza dell’acquedotto monumentale al centro di piazza XXIV Maggio, ma oggi sempre più spesso menzionato sulle cronache locali con locuzioni poco lusinghiere, poiché associate a problemi di degrado come spaccio di droga, insicurezza urbana e necessità di riqualificazione, sono convinti che una delle strade da percorrere per riscattare il quartiere passi anche attraverso la realizzazione in loco di un mercato settimanale permanente, in un giorno da decidere in sinergia con le associazioni di commercio del settore e gli uffici competenti. Oltre all'ampio spazio circolare della piazza, che potrebbe contenere una sessantina di banchi, altri elementi contribuiscono a costituire fattori positivi e incentivanti, come la vicinanza di un grande parcheggio gratuito (‘ex Mof’), della stazione delle corriere e, a pochi minuti, anche dei treni. Contestualmente a tale proposta, chiedono all'Amministrazione comunale di intervenire con agevolazioni in termini di COSAP e Promo Pubblicità, che possano agire da stimolo al tessuto economico e per la riqualificazione di una zona densamente popolata ma che non ha specifica vocazione commerciale e che proprio acquisendola con un mercato settimanale stabile, incamererà sicuramente un valore aggiunto.

Per arrivare alla sua realizzazione hanno pensato di intraprendere una PETIZIONE la cui raccolta firme parte proprio in questi giorni e che vede fra i primi firmatari i Consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle in quanto sostenitore dell’iniziativa. Tutti gli interessati alla sottoscrizione potranno recarsi, muniti di un documento di identità valido, sia presso il banchetto informativo del M5S presente il sabato pomeriggio nel centro cittadino (aggiornati nel calendario per i banchettiche presso la ‘Pizzeria Giardino’ di piazza XXIV Maggio, dal lunedì al venerdì dalle ore 19 alle 20.

L’auspicio, ovviamente, è che attraverso questa iniziativa, che si affiancherebbe ad altri interventi di successo già sperimentati nella piazza, come i tre giorni del ‘Grande mercato internazionale EuropAFerrara’, la presenza virtuosa dell’’Isola del Tesoro’ e dello ‘Spazio bambini’, commercianti ambulanti, esercenti, residenti e cittadini tutti possano rivalorizzare utilizzando al meglio gli splendidi e ampi spazi concepiti negli anni ’30 dall'architetto Ciro Contini, in uno dei progetti urbanistici più interessanti e lungimiranti della nostra città.

 

Approvata lunedì in Consiglio comunale, con 27 voti a favore e 1 astenuto, la nostra mozione con la quale chiediamo un’intensificazione dei controlli per distinguere, tra i produttori agricoli abilitati alla vendita sul suolo pubblico, chi realmente vende prodotti agroalimentari della propria terra da chi svolge prevalentemente attività di commercio, sfruttando agevolazioni fiscali che in questo modo non gli spettano e negando, non ultimo, trasparenza al consumatore.