Vai al contenuto

L’ARROGANZA AL POTERE

No trivellazioni a Ferrara fb

L’arroganza del potere PD è ormai fuori controllo. All’inaugurazione della Fiera di Copparo il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini non accetta di rispondere pubblicamente rimanendo al proprio posto ad una semplice domanda di cittadini dei movimenti contro le trivellazioni , un quesito pienamente  pertinente con i  contenuti del suo discorso pubblico appena terminato. Per quasi 10 minuti infatti, Bonaccini aveva  illustrato e magnificato la politica regionale PD, parlando di tutela dei territori, di eccellenze locali, di coinvolgimento delle popolazioni, di  stanziamenti di fondi e progetti di riqualificazione e difesa delle aree protette. La richiesta è partita dal pubblico, al termine del discorso, quindi senza interruzioni ed è stata formulata con una semplice levata di due piccoli cartelli con la scritta “Presidente, permette una domanda? ”. La risposta immediata è stata un’irritata reazione dell’interessato e del sindaco Rossi di Copparo che prontamente  hanno  tacciato una civilissima  richiesta banale e più che lecita, di essere una “sceneggiata teatrale” per fare gazzarra. La tecnica dell’attacco quando si ha paura di dare risposte è ben consolidata e nota di questi tempi nei rapporti tra cittadini e mondo politico. La domanda è poi stata formulata , a fatica, con un faccia a faccia piuttosto teso che evidentemente è il  rapporto preferito da chi ama fare sfoggio della propria posizione dominante e non vuole condividere un  momento informativo col resto del pubblico. La domanda era la seguente :

<<Presidente , perché la Regione Emilia Romagna  non si è mai espressa palesemente contro il Decreto Sblocca Italia (a differenza di molte Regioni del centro sud) nello specifico contro gli articoli 37 e 38 che aprono autostrade alle compagnie petrolifere che faranno scempio di un territorio pieno di fragilità? E come voterete, Lei e la Sua Giunta, alla richiesta di referendum abrogativo per abolire gli articoli 37 e 38 dello Sblocca Italia e il 35 del decreto Sviluppo, in discussione martedì 29 in Regione?>>

La risposta non è arrivata, ma c’è stata la solita uscita brusca con codazzo, che assomiglia molto a una fuga. Anche questo un film già visto, l’unico metodo possibile quando sul finale parte l’imprevisto, la variabile indipendente a cui moltissimi esponenti politici sono ormai  disabituati e allergici, cioè  il cittadino  informato in cerca di risposte.

Movimento 5 stelle Ferrara
Attivisti  5 stelle provinciali
Comitati No Triv

VEDI ANCHE----> Articolo Nuova Ferrara