Vai al contenuto

In questi giorni si stanno svolgendo valutazioni decisive per l'organizzazione delle commissioni consiliari.

Vogliamo ricordare che il MoVimento 5 Stelle presenta tra i suoi eletti in consiglio:

  1. un medico anestesista e rianimatore, dirigente ospedaliero, promotore di medicina preventiva e di comunità;
  2. un odontoiatra libero professionista, professore a contratto presso l'Università degli studi di Ferrara, con esperienza lavorativa decennale nel sistema sanitario nazionale;
  3. uno studente di Psicologia presso l'Università di Padova;
  4. un tecnico dell'emergenza extra ospedaliera, soccorritore in servizio presso la Croce Rossa Italiana per l'emergenza extra ospedaliera 118.

Pertanto ci sembra lecito auspicare che talune competenze vengano riconosciute nell'ambito della scelta su quali ruoli di rilievo o meno attribuire ai membri della minoranza in seno alle commissioni, considerato anche il fatto che gli unici due iscritti all'Ordine dei Medici di Ferrara risultano appartenere al gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle.

A nostro avviso, altre scelte che non terranno conto delle competenze specifiche e professionali, ma di criteri solamente politici o partitocratici, riteniamo giusto e trasparente che vengano poi motivate adeguatamente di fronte alla cittadinanza.