Vai al contenuto

IL RICORSO ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

Il Movimento 5 Stelle è sempre schierato dalla parte dei cittadini. Vogliamo che tutti i risparmi sottratti dai banchieri disonesti con l'inganno tornino nelle tasche dei cittadini. Il Movimento 5 Stelle, grazie ai fondi derivanti dal taglio degli stipendi dei parlamentari regionali veneti, ha lanciato una grande azione legale presso la Corte di Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo, sia per la tutela del risparmio e dell'integrità dell'individuo, sia per la salvaguardia e il futuro delle imprese. E’ gratuito, i cittadini non dovranno sborsare un solo centesimo.

RISARCITO FINO ALL'ULTIMO CENTESIMO

Mettiamo nero su bianco, anche a livello internazionale, le omissioni di chi doveva controllare: Bankitalia e Consob in primis. E di chi doveva tutelare, ovvero lo Stato, e non l'ha fatto. Lo Stato, che è riuscito a trovare in fretta e furia ben 20 miliardi di Euro (a debito, sempre dei cittadini) per salvare Monte Paschi di Siena, senza ripulire il management e allontanare quei partiti che hanno creato il disastro. Le infrazioni, sulla base di quanto previsto dalla "Convenzione europea dei diritti
e delle libertà fondamentali" sono la violazione del divieto di schiavitù (art.4) - inteso come privazione della possibilità economica di sostentamento nell'ambito sociale - e la privazione della proprietà privata (art.1 del "Protocollo addizionale alla Convenzione"). Andremo fino in fondo, anche l'ultimo centesimo dovrà essere risarcito; gli istituti di credito colpevoli stanno tentando di proporre, come ultimo schiaffo alla dignità, un'elemosina del 15% sul perduto. Vogliamo combattere contro chi gioca con la vita e con i risparmi delle persone.

IL MODULO DA COMPILARE

Il Movimento 5 Stelle intende procedere ad una attività di verifica conoscitiva tra i risparmiatori, azionisti e clienti della Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca e Cassa di Risparimio di Ferrara - CARIFE finalizzata alla promozione di azioni presso le Corti di Giustizia Sovranazionali e, in particolare, innanzi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, per la tutela del risparmio dei cittadini e della integrità e salvaguardia del futuro delle imprese, fortemente danneggiati dall'operato e dalle politiche dei predetti Istituti di Credito.

Se volete essere tutelati: compilate scaricando e stampando i moduli PDF  che trovate in questi 2 link sotto:

1-Consenso al trattamento dei dati personali

2-Informativa e normativa

Inviateli FIRMATI all’indirizzo sportelloanticrisife@gmail.com oppure a ricorsocedu@davidborrelli.it 

In caso di difficoltà è possibile richiedere i moduli o consegnarli compilati al nostro ufficio in comune giovedì 30 marzo 2017 dalle ore 16 alle 18:30.  Cliccando QUI  troverete date e orari aggiornati periodicamente.

Al progetto di tutela ha dato adesione il 'Comitato No Salva Banche' info.nosalvabanche@gmail.com

CLICCA QUI PER VIDEO FACEBOOK TUTELA RISPARMIATORI CARIFE