Vai al contenuto

SICUREZZA

Sicurezza Urbana:

Sebbene la sicurezza e l'ordine pubblico siano problemi di pertinenza delle forze dell'ordine, è dovere di una buona amministrazione mettere in atto ogni azione possibile per agevolare il loro operato, instaurando e sostenendo un forte dialogo fra i soggetti operanti, e agendo da interfaccia per richieste che vengono da parte dei cittadini.

Per troppo tempo l'attuale amministrazione si è posta in netto contrasto con le opinioni dei residenti, e a volte anche con quelle delle forze dell'ordine, sul problema della sicurezza in zone sensibili come, ad esempio, la macro-area grattacielo (stadio/stazione/oroboni),negando o minimizzando forzosamente la reale situazione dei fatti.
Contrariamente all'attuale amministrazione, noi siamo convinti che le numerose proteste dei cittadini siano il segnale di un problema reale, legato principalmente al degrado delle aree più periferiche della città, per questo ci impegneremo per incrementare l'ascolto di idee e strategie avanzate da chi vive tali realtà.

Riqualificazione:

Investire maggiori risorse per la riqualificazione del territorio nelle aree periferiche.
Ridurre la forte discrepanza fra investimenti nell'area centrale della città e gli investimenti nella periferia, prevedendo interventi di carattere urbanistico e ambientale, economico (agevolazioni alle attività artigianali e commerciali) e sociale (punti di aggregazione con attività sociali per tutte le fasce di età).
Tali investimenti vanno poi ottimizzati ampliando i processi partecipativi nelle scelte pubbliche, agevolando e valorizzando la nascita di aggregazioni dei residenti (comitati) che possano contribuire, apportando la loro conoscenza del territorio, al miglioramento dello stesso.
Agevolare la periferia mettendo a disposizione mezzi ed esperienza di operatori sul territorio,valorizzarla richiedendo e pianificando incontri fra i referenti delle aggregazioni dei residenti e le alte cariche dell'amministrazione (sindaco o assessori).
Il cittadino deve divenire il primo referente di zona segnalando i luoghi più sensibili al degrado e alla micro-criminalità.
Nonostante la riqualificazione sia un obiettivo necessario per lo stabilizzarsi delle condizioni di vivibilità del territorio, il lungo periodo di completa assenza di interventi strutturali ha generato situazioni di criticità che devono essere affrontate nell'immediato.
Sul versante della sicurezza, attueremo l'introduzione dei seguenti mezzi:

  • Istituzione di un numero verde sempre attivo, sotto la gestione della polizia Municipale, per raccogliere le segnalazioni e mapparle per intervenire sui luoghi più critici. Tale numero va ad affiancare i numeri di emergenza convenzionali, ridistribuendo in parte il carico sulle forze dell'ordine.
  • Utilizzo delle forme di volontariato, compresa la Protezione Civile, per realizzare una presenza attiva sul territorio in attuazione della legge regionale 24/2003. Scopo di tale presenza, che affianca e non sostituisce l'operato della polizia municipale, è di contribuire a una maggior presenza e visibilità dell'amministrazione locale nello spazio pubblico, con interventi che privilegino l'educazione alla convivenza e il rispetto del principio della legalità. Il volontario fungerà da collegamento fra cittadini e polizie locali in connessione con le azioni di prevenzione.
  • Introduzione di un ruolo attivo di controllo della Polizia Municipale, supportato da un'estensione dell'orario di operatività anche nella fascia serale/festiva e del numero di persone attive, oltre a un'opportuna formazione di parte del personale, valutando la possibilità di metterne parte a disposizione della magistratura.
  • Presenza di una stazione mobile con personale di P.S. (questura, carabinieri, guardia di finanza) nelle aree più sensibili per mettere in atto un'azione più concreta di prevenzione dei reati. Si permetterebbero così gli accertamenti di rito sulle persone fermate senza impegnare il personale di pattuglia nelle ore successive al fermo. Contestualmente si otterrebbe una presenza più ampia e percepibile sul territorio.