L’assessora Ferri, a una precedente interrogazione, ci rispose che la documentazione in merito alle coltivazioni nell’area dell’ex discarica Cà Leona la dovevamo chiedere all’AUSL e adesso l’AUSL ci risponde che la dobbiamo chiedere ad ARPA che, ricordiamo, nell’apposita Commissione Sanità dello scorso aprile richiesta dal Movimento 5 Stelle di Ferrara, a mezzo del suo Direttore Trentini, fece scena muta.

Quindi, allo stato attuale nessuno degli organi ufficiali ha rilasciato un atto a garanzia della salubrità delle coltivazioni agricole attualmente operative sull’ex discarica.

Per la cronaca, la competenza dei pareri sanitari, se sono stati rilasciati, è rimasta in carico all’AUSL, anche dopo la nascita di ARPAE, ed è sempre l’AUSL che deve tenere agli atti i propri pareri sanitari. Qualora non esistessero, invece, avrebbe dovuto semplicemente rispondere che non li aveva rilasciati.

Abbiamo perciò portato anche questa preoccupante carenza all’attenzione del Procuratore reggente di Ferrara.

Ilaria Morghen, M5S Ferrara

Il Direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara Claudio Vagnini ci rifiuta l’accesso atti contestando una normativa che in realtà garantisce la Trasparenza di accesso a tutti gli atti pubblici. Gli rispondiamo nel merito correggendo l’assunto e reclamando la presa visione degli atti di controllo pubblicizzati dall’AUSL.

Ilaria Morghen, M5S Ferrara